CALCOLO VALORE CATASTALE

calcolo valore catastale

VALORE CATASTALE


Valore Catastale: Scopri cos'è il valore catastale di un immobile.

Valore Catastale

Il valore catastale di una casa (o valore fiscale) stabilisce la base per il calcolo delle imposte da pagare sull’immobile, tra cui quelle di successione, di donazione, di registro, ipotecarie e catastali.
Calcolare il valore catastale di una casa è fondamentale nel caso in cui si voglia procedere all’acquisto. Così com’è molto importante conoscere le agevolazioni fiscali di cui il futuro proprietario può beneficiare.

Con il valore catastale si applica inoltre il meccanismo della valutazione automatica, meccanismo che non permette all’Ufficio del Registro il potere di procedere all’accertamento di valore qualora il valore di compravendita è superiore al valore catastale (o valore fiscale).

Calcolatore Valore Catastale

Il valore catastale si ottiene moltiplicando la rendita catastale (indicata nella visura) aumentata (rivalutata) del 5% e moltiplicata per un coefficiente stabilito per legge che cambia in in base alla tipologia dell'immobile.
Usa il nostra calcolatore per scomprire il valore catastale del tuo immobile:

straighten
layers

Sistema del Prezzo - Valore

La legge prevede un meccanismo per determinare la base imponibile delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, alla vendita di un immobile ad uso abitativo. Il c.d. sistema prezzo-valore, che consente all'acquirente di beneficiare di una agevolazione fiscale: la tassazione, infatti, viene stabilita in base al valore catastale dell'immobile e non in base al prezzo effettivo d'acquisto. Questo sistema inoltre limita il potere di accertamento di valore da parte dell’Agenzia delle Entrate. Per applicare il sistema prezzo-valore, l'acquirente deve richiedere al notaio di applicarlo nell'atto di acquisto. Successivamente all'atto non sarà più possibile applicarlo.

Immobili non censiti al catasto

Per i trasferimenti di immobili non censiti le parti possono utilizzare la rendita presunta (ovvero la rendita proposta) per determinare il valore catastale. In questo caso è necessario manifestare espressamente nell’atto l’intenzione di avvalersi delle disposizioni previste dall’art. 12 del D.L. n. 70 del 1988 convertito dalla legge n. 154 del 1988. La rendita catastale attribuita verrà notificata dall’ufficio dell’Agenzia del Territorio al contribuente.